Il Punto sulle Regionali (week end 10 e 11 marzo 2018)

14/03/2018

 

IL PUNTO SULLE REGIONALI

Dopo il riposo forzato, causa sospensione campionati per neve operato dalla federazione, si ritorna a giocare con l’entusiasmo di sempre e portiamo a casa 2 vittorie e 2 pareggi; ma se le due vittorie, conquistate dagli allievi A e B consentono di proseguire la corsa al raggiungimento degli obiettivi prefissati, i due pareggi delle categorie giovanissimi suonano come una mancata opportunità per alzare l’asticella degli obiettivi medesimi.

I Giovanissimi regionali B non vanno oltre lo 0-0 casalingo contro la Trevigliese ed escono al momento dalla zona play off che è l’obiettivo agonistico della stagione. Un rammaricato Mister Camillo Beretta commenta così la gara: “Partita giocata su un campo reso impraticabile dalla forte pioggia che ci ha costretto ad una gara più fisica che tecnica. Il primo tempo è equilibrato e senza particolari azioni degne di nota ne da una parte me ne dall’altra. Il secondo tempo invece è stato praticamente caratterizzato da un nostro assedio alla porta avversaria, con almeno 5 occasioni da gol create,  di cui una finita sul palo e una fermatasi in una pozza d acqua sulla linea di porta. Speriamo che prima o poi la fortuna ci ripaghi per quello che nelle ultime gare ci sta togliendo“.

Pareggiano anche i Giovanissimi A, 2-2 sul campo della Cisanese dopo essere andati sul doppio vantaggio con gol di Algieri e Gamba, ma perdono la prima posizione in classifica appena riconquistata nell’ultima giornata giocata. Anche Mister Sebastiano Madaschi appare rammaricato per lo sviluppo della gara:  “Partita dai due volti, con un primo tempo di qualità e quantità ed un secondo tempo remissivo e con un atteggiamento superficiale. Nella prima frazione di gioco abbiamo avuto in pugno la partita segnando due pregevoli gol, il primo frutto di uno sviluppo provato in allenamento ed il secondo con un movimento richiesto e riuscito con i giusti tempi e modi. La seconda frazione invece ci ha  visto entrare con superficialità, regalando l’angolo dal quale è nato il gol dell’1-2. Non è la prima volta che succede e ciò che mi rammarica dato che  non meno di dieci minuti prima avevo spiegato bene cosa fare in situazioni analoghe. Loro squadra era molto più fisica di noi e ha giocato esclusivamente a buttare palloni in area e in queste occasioni se si pone poca attenzione si paga dazio. Il gol del pari è stato segnato su un rigore in cui in realtà ero convinti che avesse fischiato fallo a nostro vantaggio. L’arbitro è stato eccellente a mio avviso nella gestione della partita, uno dei migliori incontrati quest’anno ma ha deciso per il tiro dagli undici metri. L’errore è stato sicuramente nostro nel far si che una simile situazione potesse verificarsi. Pari che dispiace perché avevamo la gara in pugno. Ripartiamo lavorando sugli errori fatti sperando che non si ripetano“.

Continua invece la striscia positiva degli Allievi B, ancora vittoriosi, stavolta in rimonta, nella gara casalinga con la Cisanese (il calendario regionale pone spesso nella stessa giornata sfide tra le varie categorie delle stesse società). 2-1 il risultato finale con la firma di Wahab, tornato a giocare con la propria categoria, dopo il salto provvisoria negli allievi A, con tanto entusiasmo al punto di segnare una doppietta. Sempre lucida l’analisi di mister Luca Mascaro: “Siamo tornati in campo dopo lo stop forzato del weekend scorso e dopo la vittoria nello scontro diretto contro la Vis Nova: abbiamo avuto quindici giorni per poter lavorare bene in settimana e per poter ricaricare un po’ le batterie. Siamo riusciti a portare a casa una vittoria importantissima sia dal punto del graduatoria, visto il contemporaneo pareggio dell’Olginatese contro la Folgore (dell’ex Anania ndr), che dal punto di vista mentale: siamo infatti riusciti a ribaltare la situazione di svantaggio iniziale mantenendo calma e consapevolezza, gestendo al meglio i tempi di gara e schiacciando gli avversari nella propria metà campo nella seconda frazione. Adesso testa alla prossima difficile trasferta col Centro Schiaffino, squadra che in casa ha raccolto 24 punti sui 30 a disposizione “.

Infine tornano al successo dopo la sconfitta a tavolino nell’ultima gara di campionato e conseguente punto di penalizzazione gli Allievi A, nella trasferta di Ciserano grazie al fattore Z dei propri difensori che oltre a disputare un’egregia gara in non possesso firmano i gol dei blues con Zambelli e Zenoni.  Mister Andrea Terzi si esprime così a fine gara: “Era da più di tre settimane che non giocavamo una partita e un po' ne abbiamo risentito. Abbiamo fatto fatica a ritrovare il ritmo, ma nonostante questo abbiamo giocato un discreto primo tempo con la pecca di essere andati al riposo con un solo gol di scarto. Nella ripresa abbiamo fallito nuovamente due importanti occasioni per raddoppiare e abbiamo gestito in maniera superficiale una quindicina di minuti che ci sono costati cari. La reazione della squadra dopo il pareggio del Ciserano è stata importante e ci ha permesso di tornare nuovamente in vantaggio e gestire la partita fino al termine senza rischiare nulla “.

 

GIOVANISSIMI B

La Folgore Caratese approfitta del riposo della capolista Vis Nova e torna i testa alla classifica con 18 punti grazie alla vittoria esterna 6-1 contro il BM. Dietro un terzetto di squadre in 1 punto che hanno tutte già riposato e quindi, potenzialmente, al riposo della capolista potrebbero passare davanti. Si tratta della Pro Sesto, attualmente seconda a 17 punti che ha vinto 5-2 in casa contro la Vimercatese, del Seregno che ha vinto 4-0 in trasferta ad Agrate contro la Speranza e che raggiunge a quota 16 la Vis Nova Giussano che come detto ha riposato. Il finale di stagione per queste 4 squadre si preannuncia davvero interessante. 5 sono invece le squadre che si giocano l’accesso ai play off attraverso la quinta posizione: Il Luciano Manara attualmente quinto a 13 punti grazie alla vittoria in trasferta 5-1 contro il Monnet Xenia, Il Sondrio che ha impattato 0-0 in casa con la Tritium e che è sesta insieme al Pontisola e al Brianza (vittoria 3-2 i casa della Cambiaghese) a 12 punti, e della stessa Tritumi staccata però a 10 punti.

prendere un vantaggio consistente sui nostri con una vittoria sul fanalino di coda Cambiaghese, visto il contemporaneo riposo dei Blues.

 

GIOVANISSIMI A

Torna in vetta da solo il Luciano Manara che vince facile 5-0 i casa contro il Castello Vighizzolo e distanzia di 5 punti le inseguitrici. I Blues seguono a 45 punti insieme al Mapello che ha  vinto 4-2 in casa con il Centro Schiaffino ma devono recuperare in settimana la gara con il Sondrio e quindi hanno l’opportunità di portarsi a soli 2 punti dalla capolista. La Folgore Caratese pareggia 2-2 ad Olginate ed è quarta a 44 punti con la Vis Nova quinta a quota 42, grazie alla vittoria esterna di Seveso sulla Base per 4-0, ma ha anch’essa una partita in meno. Non ha giocato il Villa che rimane quindi fermo al sesto posto con 38 punti con un minimo margine sull’Olginatese, settima a 37 e sul Sondrio, ottava a 36 punti. In coda da segnalare l’importantissima vittoria del San Pellegrino a Colico per 2-0 che consente ai valbrembanini di staccare di 5 punti i valtellinesi, unici diretti avversari per la salvezza; lotta che in questo momento inguaia il Colico quart’ultima con 22 punti e sembra non dare più speranze a Suprema, Vighizzolo e Base 96 che hanno rispettivamente  14, 12 e 7 punti. Nella terra di nessuno, a metà classifica troviamo la Cisanese con 32 punti e il Seregno e il Centro Schiaffino a 31.

Occhi puntati la prossima settima sulla gara tra Folgore Caratese e Luciano Manara, test fondamentale per la capolista, ma molto importante in chiave di rilancio anche per i brianzoli. Il Pontisola ospita la Base 96 mentre il Mapello  va far visita al Castello Vighizzolo. Da segnalare anche il derby bergamasco tra Villa d’Almè e Cisanese.

 

ALLIEVI B

Prove di fuga, con tutti gli scongiuri del caso per il Pontisola, ancora vittoriosa, e che a quota 60 punti distanzia di 3 lunghezze l’Olginatese che non riesce ad andare oltre il 3-3 in quel di Verano Brianza contro la Folgore Caratese. La Vis Nova torna alla vittoria e si mantiene al terzo posto in zona play off a 51 punti. Come ormai segnalato da diverse settimane dal quarto al dodicesimo posto c’è una “no score area” che va dai 39 punti del Luciano Manara, quarto, ai 27 delle Folgore Caratese, dodicesimo, con compagini che non hanno nulla o quasi da chiedere dal punto di vista della classifica al campionato. E’ invece importane in chiave salvezza la vittoria del San Pellegrino (che segna sei gol a zero alla Colico Derviese) che tocca quota 20 e stacca di 3 punti la diretta rivale per la retrocessione Villa d’Almè Valle Brembana che ha perso in casa con il Mapello 3-1. Dietro non danno segni di risveglio la Suprema e la Colico Derviese destinate a tornare tra i provinciale per la prossima stagione, salvo miracoli di fine campionato.

Domenica prossima Centro Schiaffino-Pontisola, Olginatese-San Pellegrino e Castello Vighizzolo-Vis Nova sono le gare interessanti l’alta classifica. Da segnalare anche il derby bergamasco tra Cisanese e Ciserano.

 

ALLIEVI A

Dopo il ko a tavolino del Pontisola che di fatto si toglie dalla zona di vertice, diventa un duello  due la sfida per il primo posto tra Olginatese eVirtus Bergamo, con entrambe le compagini che si aggiudicano l’intera posta in palio. Il 4-2 casalingo e non facile dell’Olginatese contro la Colico Derviese consente ai bianconeri di mister Mariani di presentarsi allo scontro diretto di domenica prossima con un punto di vantaggio sulla diretta rivale che vince con un gol per tempo in Brianza la non facile gara con la Folgore Caratese. 61 punti per l’Olginatese e 60 per la Virtus l’attuale score delle due squadre. Il Pontisola mantiene le 7 lunghezze di svantaggio dalla seconda grazie alla vittoria nel derby di Ciserano e a 53 punti stacca di ulteriori 2 punti la Vis Nova che impatta 0-0 a Villa d’Almè, si mantiene al quarto posto, ma a quota 48 è lontana 12 punti dal secondo posto e quindi al momento fuori dai play off. Segue il Villa d’Almè quinto a 41 punti, senza possibilità di disputa delle finali regionali ma con un buon campionato sinora disputato. Nella zona retrocessione restano ultimo e penultimo il Colico Derviese con 11 punti e il Ciserano con 12, entrambe sconfitte in questo turno; un gradino sopra con 14 punti troviamo il Città di Dalmine che non ha potuto disputare lo spareggio salvezza con il Seregno e quindi ha una partita in meno. Quartultima il Bergamo Longuelo, sconfitta in casa 1-2 dal Luciano Manara e che subisce anche il contraccolpo psicologico della vittoria del Seregno di martedì 14/3, 2-1 a Mapello nel recupero, che lascia i cittadini da soli al quartultimo posto e lancia il Seregno a più 3 a quota 19 punti e con la gara con il Dalmine da recuperare.

Domenica prossima si gioca Virtus Bergamo-Olginatese, con il Pontisola che ospita il Villa d’Almè e che attende buone notizie da Alzano Lombardo. In coda interessantissimo il derby tra Città di Dalmine e Ciserano gara nella quale il pareggio non serve a nessuno.

Please reload