Il punto sulle Regionali

14/12/2017

IL PUNTO SULLE REGIONALI

Ancora una settimana di vertice con tutte le categorie ma con una battuta d’arresto pesante nel risultato per i giovanissimi A che dovrà servire per affrontare meglio le prossime gara. Manca solo una giornata al giro di boa delle 3 categorie regionali mentre hanno finito il loro girone autunnale i giovanissimi B.

Vincono gli Allievi A nell’insidiosa trasferta di Sondrio con gol di Federico Lampugnani che si ripete dopo la rete della scorsa settimana nel match con l’Olginatese, ma questa volta la sua firma è pesante e consente alla squadra di tornare a casa con i 3 punti e tenere il passo delle altre due capoliste.

Mister Andrea Terzi appare soddisfatto a fine gara: “Faccio i complimenti ai ragazzi per lo spirito con il quale hanno ottenuto i tre punti. Ho visto nel secondo tempo grande convinzione da parte di tutti per ottenere il successo. Abbiamo creato una quindicina di palle gol ma abbiamo trovato di fronte un portiere avversario molto bravo. Per fortuna nel finale l’abbiamo messa dentro. Sembrava una partita stregata ma siamo stati bravi a crederci fino in fondo. Una vittoria preziosa ottenuta contro una squadra che sicuramente non merita la classifica che ha”.

Vincono anche gli allievi B, anche loro contro il Sondrio ma in casa e anche loro con il risultato di 1-0. Angelo Ametrano sigla la rete della vittoria che consente di mantenere la testa della classifica.

Mister Luca Mascaro così commenta “Siamo riusciti a dare continuità dopo la vittoria nello scontro diretto di Olginate, contro un avversario ben messo in campo e che ha cercato per tutta la gara di difendersi con ordine. Abbiamo sbagliato qualcosa di troppo sottoporta, ma per la seconda gara consecutiva non abbiamo ricevuto tiri nello specchio!”

Cadono invece e in maniera pesante i giovanissimi A che però mantengono la testa della classifica. 5-1 il risultato a favore del Luciano Manara, con gol del 2-1 per i blues di Algieri che nel primo tempo poteva riaprire la partita ma così non è stato.

Ovviamente deluso mister Sebastiano Madaschi, vista la seconda sconfitta consecutiva: “La partita è l’emblema del momento particolare che sta vivendo la squadra, laddove l’intensità e il lavoro sempre positivo svolto negli allenamenti non viene portato in campo. Raggiungere il primo posto in classifica significa dover dimostrare qualcosa in più, cosa che ci risulta in questo momento difficile per una questione mentale, di approccio. Serve serenità e tornare a fare ciò che abbiamo fatto fino ad ora, con uno sguardo in meno alla classifica e più umiltà e determinazione in campo”.

Termina con l’ennesima goleada invece il girone autunnale e provinciale del campionato dei giovanissimi B. 8-0 il risultato nella trasferta di Calusco d’Adda e chiusura del girone a punteggio pieno con 33 punti.

Abbiamo intervistato mister Camillo Beretta, allenatore dei giovanissimi B.

DOM.: Buongiorno mister e complimenti per la cavalcata imperiosa nel campionati provinciale autunnale. Come si raccontano 11 vittorie in 11 partite?

RIS.: Ogni partita ha la sua storia ma tutte hanno gli stessi fattori comuni: attenzione, impegno nel prepararle e soprattutto massimo rispetto di tutte le avversarie che di domenica in domenica abbiamo affrontato, indipendentemente dalla classifica che avevano in quel momento. Credo che l’atteggiamento avuto sia stato più di tutti il segreto per questi primi risultati.

DOM.: Adesso mister viene il bello però. Tra le qualificate al girone regionale troviamo le bergamasche Brusaporto, Sarnico, Trevigliese, Tritium e Virtus, poi ci saranno altre squadre blasonate di altre provincie. Come pensa che cambierà l’impegno domenicale dei ragazzi?

RIS.: Siamo consapevoli che da gennaio cambieranno molte cose, e soprattutto il livello delle avversarie sarà molto diverso, ma è anche vero che stiamo lavorando da mesi per questo, con la voglia e la giusta motivazione per fare una buona figura. Attendiamo il campionato regionale per confrontarci con realtà importanti e vedere a che punto siamo, con la certezza che ogni domenica i ragazzi daranno il massimo.

DOM.: Quale pensa sia la qualità più importante della sua squadra e quale invece l’aspetto su cui ci si aspetta una maggiore crescita?

RIS.: Le qualità maggiori sono la voglia e l’impegno che costantemente i ragazzi mettono in allenamento dove, da inizio anno, sono sempre presenti. Gli aspetti che forse vorrei vedere migliorare nel breve sono probabilmente una maggiore convinzione dei loro mezzi e un pizzico di cattiveria agonistica.

DOM.: Aspetti sicuramente migliorabili! Mister si goda per il momento la vittoria nel girone e auguri di serene festività a lei, la sua famiglia e alla squadra. In bocca al lupo per la ripresa del campionato a gennaio!

RIS.: Crepi il lupo! E tanti auguri anche da parte mia a tutto l’ambiente Pontisola.

 

ALLIEVI A

Vincono tutte, tutte di misura, ma tutte e tre, le squadre in testa al girone B del campionato regionale Allievi. All’acuto del Pontisola corsara nella trasferta di Sondrio (1-0 il risultato) fanno eco l’Olginatese che vince in rimonta 3-2 sul Villa d’Almè di mister Pandini (ex Olginatese, ma anche ex Pontisola) e la Virtus che passa a Dalmine 2-1. Tutte e tre quindi guidano la classifica a quota 36 con la Vis Nova che insegue a 30 punti al quarto posto grazie alla vittoria 3-0 sul campo del Mapello. Cade il Manara a Seregno 1-0 e nonostante il quinto posto esce dalla zona play-off per effetto della forbice dei 9 punti di distanza dalla seconda che infatti al momento è a +11. In sesta posizione con 24 punti la Casatese Rogoredo che vince 3-2 contro il Colico Derviese. In coda dà ancora segnali di ripresa il Ciserano che resta fanalino di cosa con 6 punti ma conquista un buon pareggio nel derby con la Cisanese, 3-3 il risultato dopo aver avuto il doppio vantaggio ed essere stata sotto per 3-2 in una partita molto bella dal punti di vista delle variazioni di risultato. 2 punti più sopra a quota 8 il Colico Derviese mentre a 11, ancora immischiate in zona retrocessione ma con due buone prove il Città di Dalmine e il Seregno. Un punticino di vantaggio mantiene ancora il Bergamo Longuelo in zona salvezza con 12 punti. In questa giornata i bergamaschi escono sconfitti 4-2 dalla trasferta con la Folgore Caratese. Il centro della classifica si apre con il Villa d’Almè a ridosso del sesto e quinto posto con 23 punti, seguito da Folgore Caratese a 20, Mapello a 18, Cisanese a 16 e Sondrio a 15 punti, con 3 di vantaggio sul Longuelo quint’ultimo.

Domenica 17 dicembre è in programma l’ultima giornata del girone d’andata con le partite Longuelo-Olginatese, Pontisola-Mapello e Virtus-CasateseRogoredo che decideranno il titolo di campione d’inverno.

 

ALLIEVI B

Vincono Pontisola e Olginatese e si portano rispettivamente a 36 e 34 punti in classifica a giocarsi all’ultimo respiro il titolo di campione d’inverno. La prossima settimana infatti in programma Mapello-Pontisola e Olginatese-Centro Schiaffno che definiranno il vertice della classifica di fine andata. Già detto della vittoria dei blues contro il Sondrio va sottolineata la bella vittoria in trasferta, 4-1 a Cisano, dell’Olginatese, che quindi reagisce bene alla sconfitta di domenica scorsa ad opera del Pontisola con conseguente sorpasso in classifica. La Vis Nova liquida con un netto 4-0 il Mapello e rimane al terzo posto con 29 punti. Subito dopo un quartetto di squadre in un solo punto ma che al momento sarebbero fuori dai play off a causa della forbice dei 9 punti di distacco dalla seconda in classifica: si tratta del Seregno in piena ripresa, che batte e 3-2 a Barzanò e sorpassa il Luciano Manara con 24 punti, dello stesso Manara che a 23 punti è appaiato dal Centro Schiaffino vittorioso 3-1 con il ColicoDerviese e del Ciserano che vince 1-0 a Cantù contro il Castello Vighizzolo e costringe i brianzoli ad inseguire a 20 punti. Nelle altre due partite da evidenziare il 4-0 della Folgore Caratese contro la Suprema in casa, Folgore che si porta a 18 punti e precede Sondrio, Cisanese e Mapello che seguono a 17, ma soprattutto la seconda vittoria consecutiva del nuovo Villa d’Almè di mister Dario Togni, 3-0 a San Pellegrino, che sembra aver dato un importante scossone, e che consente alla sua squadra di  portarsi a 13 punti e superare il San Pellegrino stesso che di punti ne ha 12. Staccatissimi nelle ultime due posizioni il Colico Derviese con 5 punti e la Suprema che di punti ne ha 4.

 

GIOVANISSIMI A

Continua il momento no del Pontisola che perde la seconda gara consecutiva i quel di Barzanò contro il Luciano Manara, mantiene il primato in classifica ma è adesso incalzato dal Mapello che grazie al 4-1 casalingo contro la Vis Nova si porta a due sole lunghezze da Zonca e compagni. Vince anche la Folgore Caratese fuori casa 3-1 contro il Centro Schiaffino per una classifica che si accorcia sensibilmente e vede adesso nelle prime posizioni il Pontisola con 31 punti seguito da Mapello a 29, Folgore Caratese e Luciano Manara a 27, Vis Nova e Villa d’Almè Valle Brembana a 25 punti, quest’ultima vittoriosa 4-0 in casa contro il San Pellegrino. SI riporta sotto anche l’Olginatese, adesso a 23 punti, grazie alla vittoria 2-0 contro la Base 96. Subito dopo a quota 22 troviamo il Sondrio che vince 1-0 a Seregno e la Cisanese sconfitta 3-2 fuori casa dal Castello Vighizzolo. In coda ancora male la Bae 96 ultima a 4 punti preceduta dalla Suprema a 8 punti che perde lo scontro diretto con il Colico Derviese in Valtellina per 4-2, dal Castello Vighizzolo a 10 punti e dallo stesso Colico a 12. Queste ultime con due vittorie che fanno ben sperare per il prosieguo del campionato. A centro classifica con 20 punti in zona neutra il Seregno e il Centro Schiaffino.

Domenica è in programma il big match Pontisola-Mapello a Terno d’Isola.

Please reload